Share this post

AL CROMIE DISCO TORNA RICHIE HAWTIN

 

Quando si parla di musica, non può non venire alla mente Richie Hawtin, uno dei mostri sacri della musica elettronica. Sarà lui ad accendere la notte del Cromie il 30 novembre. Lo farà con il suo sound forte, ma ricercato. Quello tipico di chi mastica musica da più di 30 anni. Richie Hawtin ha, infatti, iniziato molto presto la sua vita dietro alla consolle. Inglese di nascita, ma canadese di adozione, ha cominciato a fare il DJ a soli 17 anni, in quella Detroit che può essere considerata senza dubbio la patria della techno music.

Richie Hawtin è un artista dalle mille anima e dalle mille personalità. Tanti progetti, mille nomi e pseudonimi. Plastikman, l’alias che usava negli anni novanta e che ha fatto di nuovo capolino negli ultimi anni. F.U.S.E., che lo identificava quando creò nel 1990 una sua etichetta, la Plus 8, insieme al DJ canadese John Acquaviva. Ce ne sono tanti altri ed ognuno fotografa un pezzo di vita di Hawtin.

Ha suonato ovunque. Nei migliori club del mondo, nei festival. Di recente ha presentato uno spettacolo, CLOSE, a Coachella, un’esperienza audiovisiva di 75 minuti che unisce le sue esibizioni dal vivo, con telecamere a infrarossi, in cui i movimenti di Hawtin sono proiettati su schermi giganti, dando al pubblico uno sguardo astratto sulla sua arte, mentre lancia i vari pezzi e il suo corpo sfocato e macchiato lascia dietro di sé proiezioni spettrali.

 

Appuntamento per sabato 30 novembre al Cromie Disco di Castellaneta Marina