• Rustico leccese

Un medaglione di sfoglia burrosa con ripieno di pomodoro, mozzarella e besciamella. La dimensione e la consistenza lo rendono uno spuntino perfetto. L’inconfondibile profumo vi conquisterà e allora sarete costretti ad assaggiarlo.

Il tipico rustico leccese
  • Puccia

La mitica puccia, ovvero il pane con le olive nere tanto amato nel Salento che qui è condito a seconda della zona in maniera differente. In passato veniva condita con capperi e acciughe sotto sale; oggi invece è condita tonno, pomodori, e tanto olio extravergine d’oliva

La puccia salentina
  • Pasticciotto

Un dolce di pasta frolla croccante con il classico ripieno di crema pasticcera.

Se volete variare, potete trovarlo col ripieno al cioccolato, al pistacchio, alla crema e amarena, ma quello tradizionale è solo con la crema.

Il pasticciotto salentino
  • Ciceri e tria

Sono un primo piatto tipico della tradizione salentina a base di ceci e pasta di semola di grano duro. La caratteristica di questo piatto sta nella cottura della pasta: questa viene in parte fritta e in parte bollita e unita ai ceci cotti con olio extravergine di oliva, aglio, cipolla e aromi.

Ciceri e tria
  • Municeddhe

Le municeddhe (monachelle), le  lumache con guscio marrone che sono da sempre vengono consumate nel Salento in diverse varianti: al forno, al sugo o con la cipolla. Superate le esitazioni iniziali gusterete un piatto molto particolare.

Municheddhe
  • Pittule

Palline di pasta fritta ottime servite come antipasto. Potete trovarle semplici o in varianti con all’interno pezzetti di zucchine, menta, melanzane, baccalà o cavolfiori bolliti, un misto di olive acciughe e pomodorini, peperoni e tutto ciò che la fantasia dello chef propone

Pittule

  • Friseddha

La friseddha (o frisa), è il classico pane disidratato realizzato con diverse farine, dal grano all’orzo. La sua consistenza è biscottata ed è condita solitamente con pomodorini, origano, sale e olio extravergine d’oliva. L’altra versione altamente richiesta è quella che vede l’aggiunta di tonno e rucola agli ingredienti base

Friseddha
  • Gnommareddhi o Turcinieddhi

Gli gnommareddhi (o turcinieddhi) sono involtini di interiora d’agnello cotti rigorosamente alla brace. Un sapore forte e deciso per gli amanti del cibo

Gnommareddhi
  • Purpu alla Pignata

Il polpo viene tagliato a tocchetti e cotto nella tradizionale pentola insieme a pomodori, cipolla, prezzemolo, olio e pepe nero. Un mix di sapori fra mare e terra dal gusto unico.

Purpu alla pignata
  • I Mustazzoli

Biscotti non lievitati ricoperti da una leggera glassa a base di cioccolato che li rende ancor più gustosi. Ora è possibile trovarli ovunque, ma in passato toccava aspettare una delle tante feste patronali per poter assaporare questo dolce

I mustazzoli
  • Il caffè in ghiaccio con il latte di mandorla

Venire nel Salento e non bere il caffè in ghiaccio con latte di mandorla equivale a non assaggiare il pasticciotto. È  talmente amato che, una volta tornati a casa, i vacanzieri si affrettano ad acquistare una bottiglia di latte di mandorla, fino a quel momento completamente sconosciuta tra gli scaffali dei supermercati.